ASSICURAZIONE TUTELA LEGALE CIVILE, PENALE E AMMINISTRATIVA

RIMBORSO SPESE LEGALI occorrenti all’Assicurato per la difesa dei propri interessi in sede extragiudiziale e giudiziale:

• le spese per l’intervento del legale incaricato (compreso coinvolgimento dell’eventuale mediatore);

• le spese per l’intervento del Consulente Tecnico d’Ufficio, del Consulente Tecnico di Parte e di Periti;

• le eventuali spese del legale di controparte, nel caso di soccombenza per condanna dell’Assicurato;

• le spese processuali nel processo penale (Art. 535 Codice di Procedura Penale);

• le spese di giustizia in favore dell’erario nel processo penale;

• il Contributo Unificato per le spese degli atti giudiziari;

• le spese per la registrazione degli atti giudiziari;

• le spese per indagini per la ricerca di prove a difesa;

• le spese sostenute per la costituzione di parte civile, nell’ambito del procedimento

penale a carico della controparte;

• le spese di domiciliazione necessarie, escluse indennità di trasferta;

• le indennità spettanti all’Organismo di conciliazione qualora la mediazione sia obbligatoria.

 

 

“LIBERA SCELTA” DELL’AVVOCATO

• DANNI SUBITI: per sostenere la richiesta di risarcimento fatta a terzi;

• DANNI CAUSATI: per sostenere le controversie per resistere alle pretese di risarcimento di terzi;

• DIFESA PENALE COLPOSA;

• DIFESA PENALE DOLOSA (purchè derubricazione di reato da doloso a colposo o con assoluzione o proscioglimento con decisione passata in giudicato);

• RAPPORTI DI LAVORO: per sostenere le controversie con soggetti iscritti nel Libro Unico del lavoro, compresi morte e lesione personale dei dipendenti;

• LOCALI DELL’AZIENDA: per le controversie relative alla proprietà/locazione degli immobili in cui l’Assicurato esercita l’attività descritta in polizza;

• INADEMPIENZE CONTRATTUALI sostenere le controversie di presunte inadempienze contrattuali, relativamente a forniture di beni o prestazioni di servizi commissionate e/o ricevute dal Contraente.

 

• D.Lgs. 196/03 TUTELA DELLA PRIVACY: per contestazioni di inosservanza di obblighi e adempimenti previsti dal decreto da parte del Contraente titolare del trattamento o suo dipendente responsabile/incaricato per sostenere la difesa civile e penale, segnalazioni, ricorsi e reclami;

• ERRORI NEI CONTRATTI/ORDINAZIONI: sostenere controversie contrattuali nei confronti di agenti e/o rappresentanti;

• D.Lgs. 81/08: SICUREZZA SUL POSTO DI LAVORO: per contestazioni di inosservanza di obblighi e adempimenti D.Lgs. 81/2008. Le garanzie vengono prestate al Contraente a tutela dei diritti dei propri: Legali Rappresentanti, Dirigenti, Preposti, Medico Competente, Responsabili dei Servizi di Prevenzione, Lavoratori dipendenti, addetti, Responsabile dei lavori, Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione, Coordinatore per l’esecuzione dei lavori, Committente lavori.

• D.Lgs. 231/01: per contestazioni di inosservanza di obblighi e adempimenti D.Lgs. 231/2001 e modifiche da parte di amministratori, manager o dipendenti e collegando ad essi pesanti sanzioni pecuniarie o interdittive.

• D.Lgs. 472/97 RIFORMA FISCALE E TRIBUTARIA: per contestazioni di inosservanza di obblighi e adempimenti D.Lgs. 472/97 e modifiche;

• D.Lgs. 152/06 codice dell’Ambiente – INQUINAMENTO: per contestazioni di inosservanza di obblighi e adempimenti previsti dal decreto;

• D.Lgs. 193/07 relativo ai controlli in materia di SICUREZZA ALIMENTARE;

• OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE: presentare ricorso o opposizione al giudice ordinario di primo grado competente avverso una sanzione amministrativa relativa allo svolgimento dell’attività;

• VERTENZE CONTRATTUALI CON CLIENTI relative a forniture di beni o prestazioni di servizi (4 casi/anno) effettuati dal Contraente (escluso recupero crediti);

• RECUPERO CREDITI: vertenze contrattuali con clienti relative a forniture di beni o prestazioni di servizi (2-4-8 casi/anno) effettuati dal Contraente, compreso il recupero dei crediti in fase giudiziale;

• RECUPERO CREDITI ESTENSIONE EUROPA;

• RETROATTIVITA’: la garanzia opera retroattivamente per imputazioni penali colpose e contravvenzionali per fatti avvenuti fino ad 1 anno anteriormente alla data di effetto del contratto.

 

Comments are closed.